5 luglio 2014. Ornella Fulco racconta “Ascoltavo le maree” di Guido Mattioni

Definito come una favola adulta che commuove e fa sorridere, “Ascoltavo le maree” di Guido Mattioni, ambientato a Savannah, storica e bellissima cittadina costiera della Georgia, è un romanzo che affronta il tema del lutto e della possibile rinascita. Nel vecchio Sud degli States il protagonista fa ritorno dopo la perdita della moglie per cercare di ritrovare se stesso in un luogo che i due avevano amato profondamente. Un romanzo intimamente femminile, in cui si scopre un’America lontana e vicina ma, soprattutto, diversa, “altra” che sa offrire risposte a domande nate in un altrove da cui non si può fuggire.

Guido Mattioni ha lavorato al Giornale, chiamatovi, dal natio Friuli, dal direttore Indro Montanelli, ad Epoca, Espansione e Gente Money ricoprendo quasi tutti i ruoli professionali: da cronista a caporedattore, da vicedirettore a inviato speciale. Grande conoscitore in particolar modo dell’America, che ha girato quasi per intero, è stato autore di reportage, inchieste e interviste a grandi personaggi in Italia e in tutto il mondo. Nato a Udine nel 1952, Mattioni vive a Milano dal 1978 e dal 1998 è cittadino onorario di Savannah, in Georgia. Il suo secondo libro, uscito nel 2014, ambientato anch’esso negli USA, si intitola “Soltanto il cielo non ha confini”.

.

Tags: , , , ,

This entry was posted on sabato, ottobre 11th, 2014 at 15:47 and is filed under LETTERATURA E TEATRO, TERRAZZA D'AUTORE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

 

Comments are closed.